INDICE A _ Z - FLORA SPONTANEA DELLA VAL DI CECINA -

   

 

corniolo                 Nome scientifico:

CORNUS MAS

      Nome comune:

CORNIOLO MASCHIO

        greca-fiori
      Famiglia: Cornaceae
      Fioritura: gennaio-aprile;
      Frutti:     agosto-settembre  
      Habitat: Costeggia boscaglie e sentieri o pendii calcarei fino a 700 m. comune nelle leccete, nelle garighe, vicino al greto di ruscelli.  
                     

Descrizione:                    

 

Arbusto a foglie caduche che può raggiungere i 5 metri di altezza. Cresce di solito in cespugli composti da più piante. E’ una specie piuttosto rara, ma assai longeva che può raggiungere i 100 anni. Ha foglie opposte, ellittiche-acuminate color verde chiaro con evidenti nervature. La corteccia del tronco è bruna con crepature rossastre.

Il lento sviluppo della crescita di questa pianta, conferisce al suo legno la proverbiale durezza. 

I fiori del corniolo si sviluppano prima delle foglie e sono riuniti in ombrelle, con corolla di 4 petali giallo-dorati ripiegati verso il basso e molto odorosi.

 

I frutti sono piccole drupe ovali-allungate, lunghe circa 2 cm di un bel colore rosso scarlatto, contenenti un seme di consistenza ossea.  Il loro sapore un po’ asprigno, ricorda la vaniglia.
Ricchi di vitamina  C e antiossidanti, vengono utilizzati per marmellate, sciroppi, liquori e grappe.Anticamente questi frutti erano raccolti a inizio maturazione e conservati in salamoia, chiamati “Olive Corniole”.
Il Corniolo si usa anche in erboristeria per le sue proprietà astringenti e toniche.In tempi passati, tutte le parti della pianta venivano utilizzate per tingere di giallo le stoffe e la lana.Il suo legno è ritenuto il più duro di tutte le specie arboree d’Europa e già i Romani e i Greci, ne facevano aste, lance e giavellotti.
Per tanto tempo, con questo legno durissimo venivano costruiti pezzi per svariati macchinari, nonché raggi e denti di ruote per carri.

Anche la parola latina “Cornus” si riferisce alla durezza del legno di questa pianta, simile appunto a quella del corno.La parola “Mas” invece significa “maschile”, in contrapposizione alla specie “Cornus Sanguinea” definita da Plinio “Cornus foemina”, cioè Corniolo Femmina.

 

 

   corniolo2
 
 
   
 
 

 
            
 

 

Joomla Templates and Joomla Extensions by ZooTemplate.Com
   

fio fiu

I fiori del fiume

lupo-titolo

Leggi l'articolo


 

LE BACCHE E ALTRI FRUTTI DEL BOSCO

Durante le nostre escursioni autunnali abbiamo notato la grande quantità di frutti presenti in autunno. Abbiamo così deciso di fotografarli e preparare delle semplici schede descrittive.

Clicca QUI 

biancospino-1
   

Calendario Eventi  

Agosto 2017
LunMarMerGioVenSabDom
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031
   

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Utilizzando il sito, dichiari di accettare l'uso dei cookie.