• Rocca Sillana

  • Riserva naturale di Monterufoli

  • Riserva naturale di Monterufoli

    Farneta
  • Riserva naturale di Berignone

  • Panorama dalle Balze

    Volterra
  • Querceto

  • Rocca Sillana

  • Castello dei Vescovi

    Riserva naturale di Berignone
  • Camomilla

    Riserva naturale di Berignone
  • Daini

    Riserva naturale di Berignone
  • Daini

    Riserva naturale di Berignone
  • Fiume Cecina

    Riserva naturale di Berignone
  • Orchidee
  • Riserva naturale di Caselli

  • Le Cornate

  • San Michele

  • Torrente Sterza

    Riserva naturale di Caselli
  • Fiume Cecina

    Riserva Naturale di Berignone
approf

Seguici su facebook

Fiori per colore

 Identificazione e classificazione secondo 5 colori principali

fiori bianchi1 fiori blu1 fiori rossi1 fiori gialli1 fioei vrdi1

fio fiu

I fiori del fiume

lupo-titolo

Leggi l'articolo


 

LE BACCHE E ALTRI FRUTTI DEL BOSCO

Durante le nostre escursioni autunnali abbiamo notato la grande quantità di frutti presenti in autunno. Abbiamo così deciso di fotografarli e preparare delle semplici schede descrittive.

Clicca QUI 

cdg b biancospino 002
cdg f anemone giallo 001   Nome scientifico: ANEMONOIDES RANUNCULOIDES
  Nome comune: ANEMONE GIALLO
  Famiglia: Ranunculaceae
  Fioritura: Marzo-Maggio
  Habitat: Predilige boschi misti di latifoglie e faggete, con suoli ricchi, humosi, calcarei. Fino a 1400 m. Non è presente in Puglia, Calabria,Sicilia e Sardegna


Descrizione

cdg-f-anemone-giallo dis

 Pianta erbacea perenne a sviluppo strisciante, velenosa, con rizoma fusiforme, dal quale si diparte un esile fusto piuttosto eretto, recante una sola infiorescenza, alto fino a 30 cm.

Al momento della fioritura le foglie basali sono assenti, ma lungo lo stelo, poco sotto l’infiorescenza, si trovano 3-5 elementi palmati intensamente dentellati di color verde brillante.

Il fiore posto alla sommità dello stelo, è generalmente unico, grande fino a 3 cm, molto rassomigliante a quello del ranuncolo. Il calice si compone di 5-8 sepali petaloidi, presto caduchi, di forma ovale, leggermente pelosi all’esterno. Sono di color giallo dorato, come i numerosi stami e pistilli che si trovano al centro. Durante le giornate molto umide e piovose, il fiore si reclina verso il basso, preservando così gli organi riproduttori.

Il contatto con questo Anemone, può essere irritante per la pelle e per le mucose per l’alto contenuto di Protoanemonina e Saponine, anche se anticamente la pianta veniva utilizzata per uso esterno per combattere i dolori reumatici e articolari.

Il nome “Anemone” venne attribuito alla pianta dal filosofo e botanico greco Teofrasto e significa Fiore del Vento (dal greco Anemos); mentre la parola “Ranunculoides” allude alla somiglianza col fiore del Ranuncolo.

La pianta è protetta in Lombardia e in Molise.

Fotografato nella Riserva Naturale delle Cornate lungo il viottolo dei Selciaini

  cdg f anemone giallo 002
  cdg f anemone giallo 003
   

 

Anemone giallo -- Anemoides ranuncoloides