rosa cavallina 001                 Nome scientifico: ROSA SEMPERVIRENS
       Nome comune: ROSA DI SAN GIOVANNI
      greca-fiori
       Famiglia: Rosaceae
       Fioritura: Maggio Luglio
       Habitat:     specie eliofila che si può trovare al limitare dei boschi e siepi, nelle radure o al margine di strade. Da 0 a 1000 metri. Non è presente in Piemonte, Valle d'Aosta e Sardegna
     
       

Descrizione:                    

rosa cavallina 002Arbusto dal portamento cespuglioso, tipico della Macchia Mediterranea, che spesso cresce con una rete di rami che si aggrappano sulle altre piante.

Ha fusti erbacei e lianosi, striscianti o rampicanti, piuttosto esili, lunghi fino a 3 metri, lignificati nella parte basale.

Le spine sono generalmente ricurve, poco acuminate e in numero minore rispetto alle altre specie di rose selvatiche.

Le foglie sono composte da 5/7 segmenti fogliari. Hanno forma ovata-lanceolata, sottilmente dentellate ai margini. Sono glabre e lucide, di colore verde scuro sopra e leggermente più chiaro nella parte inferiore.

 

I fiori, profumati e vistosi, sono portati in un'infiorescenza di 3/9 elementi, su peduncoli, irti di peluria ghiandolosa. I sepali, di color verde scuro, sono lanceolati e rivolti verso il basso. La corolla larga circa 3/5 cm, è composta da 5 petali bianco candido, di forma leggermente a cuore, con un ciuffo di stami dorati al centro.

I frutti sono ‘Cinorrodi’ rotondeggianti lucidi e glabri, rossi a maturazione, contenenti semi piatti e peluriosi, leggermente piramidali, solcati longitudinalmente.

rosa cavallina 006Si contraddistinguono da quelli della Rosa canina,  per il colore rosso più intenso, per la forma più rotondeggiante e per la piccola colonna di stili che talvolta rimane sporgente.

Anche i frutti di questa specie, come quelli di altre rose selvatiche, sono commestibili, ricchissimi di vitamina C e se ne possono ottenere marmellate e liquori.

 

Si pensa che l'etimologia della parola ‘rosa’, possa derivare dal greco ‘Rhodon’ che vuol dire ‘regina dei fiori’. Oppure dal celtico ‘Rhood’ che significa rosso.

L'epiteto 'sempervirens' di provenienza latina significa 'sempre verdeggiante' in riferimento alle foglie non caduche della pianta.   Il nome popolare di 'rosa di san Giovanni',  allude invece al periodo tardivo della sua fioritura, rispetto alle altre altre specie, che si avvicina al giorno dedicato a San Giovanni, il 24 di giugno.

 

  rosa cavallina 003
  rosa cavallina 004
  rosa cavallina 005
   

Rosa Arvensis Rosa Cavallina

Joomla Templates and Joomla Extensions by ZooTemplate.Com
   

fio fiu

I fiori del fiume

lupo-titolo

Leggi l'articolo


 

LE BACCHE E ALTRI FRUTTI DEL BOSCO

Durante le nostre escursioni autunnali abbiamo notato la grande quantità di frutti presenti in autunno. Abbiamo così deciso di fotografarli e preparare delle semplici schede descrittive.

Clicca QUI 

biancospino-1
   

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Utilizzando il sito, dichiari di accettare l'uso dei cookie.