INDICE A _ Z - FAUNA DELLA VAL DI CECINA

   

Scoiattolo comune

scoiattolo

Sciurus vulgaris

Classe: Mammiferi

Ordine: Roditori

Famiglia: Sciuridi

Diffuso in Europa ed Asia settentrionale, dal Caucaso al Giappone ed alla Cina. In Italia è presente sia sulle Alpi che sugli Appennini con diverse sottospecie; assente sulle isole.

 

 

 

Caratteri distintivi                                                                        torna al menu animali

 

Lunghezza testa-corpo 19-29 cm; coda 14-34 cm; piede posteriore 5,2 -6 cm; peso 240-490 grammi. Corpo slanciato, testa rotonda con muso breve, occhio e orecchie grandi provviste all’apice di un ciuffo di peli. Arti posteriori più lunghi di quelli anteriori. Le zampe anteriori presentano cinque dita provviste di unghie forti e ricurve, quelle posteriori sono più strette e lunghe. La coda è interamente ricoperta da pelo e viene portata ricurva sul dorso. La colorazione del mantello, molto variabile, è essenzialmente bruno rossastra con parti inferiori bianche (estate); in inverno invece il colore dominante è il grigio.
Biologia
L’habitat naturale dello scoiattolo è rappresentato da boschi e foreste sia di conifere sia di latifoglie. Frequenta anche, se pur in minor modo, i margini di zone coltivate e quando non è disturbato anche i giardini all’interno dei centri abitati. Si può spingere anche fino a quote di 2.000 m s.l.m.Ha abitudini diurne e passa la notte all’interno di cavità di alberi. Durante la stagione buona accumula una grande quantità di alimenti per trascorrere l’inverno e il letargo. E’ un grande arrampicatore e saltatore. Non è molto gregario. La maturità sessuale viene raggiunta ad un anno di vita e durante il periodo degli accoppiamenti (gennaio – luglio) i maschi combattono per le femmine. La femmina partorisce, dopo circa 4-5 settimane di gestazione, 4-6 piccoli ciechi e nudi per 5-6 settimane, la maturità sessuale viene raggiunta a circa 7-8 settimane. Lo scoiattolo si ciba essenzialmente di vegetali: gemme, germogli, erbe, funghi, etc. ma può completare la sua dieta con piccoli animali, uova, insetti.

Scoiattolo grigio

sciattolo g

Sciurus carolinensis Gmelin

Classe: Mammiferi

Ordine: Roditori

Famiglia: Sciuridi

 

                                                                                                      torna al menu animali

Lo Scoiattolo grigio nordamericano è detto anche Scoiattolo grigio orientale per distinguerlo dalla specie occidentale (Sciurus griseus), è originario della zona atlantica dell'America Settentrionale. E' stato introdotto in altri stati degli USa e in altri paesi, tra cui alcuni europei, come Irlanda e Gran Bretagna, dove si è rapidamente diffusa a discapito dell'affine ma più piccolo Sciurus vulgaris. In Italia ne sussistono attualmente tre popolazioni isolate al Nord Italia (Piemonte, Liguria e Lombardia). L'habitat nativo di questa specie sono i boschi estesi e maturi di latifoglie con ricco sottobosco: essendo tuttavia molto adattabile, la si trova anche nei parchi urbani e nei giardini pubblici, purché con presenza di alberi. Nelle aree in cui la specie è stata introdotta, essa può rivelarsi un flagello per le colture di cereali e frutta a guscio, inoltre danneggia seriamente le foreste in quanto ha la tendenza a scortecciare gli alberi durante l'inverno, rendendoli maggiormente suscettibili al freddo ed agli attacchi da parte di parassiti.

Caratteri distintivi
Lunghezza totale circa 50 cm, di cui la metà di coda. Il peso medio è di circa 500 grammi.Il colore del mantello è grigio chiaro, con sfumature rossicce su diverse parti del corpo. La zona ventrale e la gola sono in genere di colore bianco.
Biologia
La femmina va in calore due volte l'anno. Durante l'estro della femmina, i maschi competono anche violentemente per potersi accaparrare il diritto all'accoppiamento. La gravidanza dura circa un mese e mezzo, al termine del quale nascono in media quattro cuccioli, che vengono svezzati a sette settimane di vita e circa un mese dopo lasciano il nido. Durante l'allattamento la femmina è assai aggressiva con eventuali estranei. La taglia adulta viene raggiunta attorno ai nove mesi d'età. E' una specie dalle abitudini diurne che passa il tempo a cercare cibo (prevalentemente semi e frutta secca) e che nasconde poi nelle cavità dei tronchi d'albero o in buche nel terreno che poi ricopre. Non va in letargo nei mesi invernali.

Joomla Templates and Joomla Extensions by ZooTemplate.Com
   
   

fio fiu

I fiori del fiume

lupo-titolo

Leggi l'articolo


 

LE BACCHE E ALTRI FRUTTI DEL BOSCO

Durante le nostre escursioni autunnali abbiamo notato la grande quantità di frutti presenti in autunno. Abbiamo così deciso di fotografarli e preparare delle semplici schede descrittive.

Clicca QUI 

biancospino-1
   

Calendario Eventi  

Agosto 2017
LunMarMerGioVenSabDom
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031
   

miniere del pavone  

20/05/12 MINIERE DEL PAVONE
vedi le foto
23
   

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Utilizzando il sito, dichiari di accettare l'uso dei cookie.