INDICE A _ Z - FLORA SPONTANEA DELLA VAL DI CECINA -

   

 

sorbo-comune                 Nome scientifico: SORBUS DOMESTICA
      Nome comune: SORBO COMUNE
      Nomi locali:

Sorbo

      Famiglia: Rosaceae
      Fioritura: Maggio-Giugno
      Frutti:     Autunno
      Habitat: Presente in tutta Italia, predilige suoli calcarei, anche argillosi in associazione col cerro, la quercia e la roverella. Si trova fino a 800 metri.
           greca-fiori 

Descrizione:                    

Piccolo albero che ha una chioma espansa con rami ascendenti e può essere alto fino a 15 metri. La sua lenta crescita lo rende molto longevo fino a 400-600 anni. Ha tronco dritto e chioma conica. La corteccia nella pianta giovane è grigio-verdastra, in seguito diventa bruna e si fessura in piccole placche irregolari.


Le sue foglie sono alterne composte (imparipennate) da 10-11 paia di foglioline ovali, arrotondate alla base, ovali-oblunghe con margine dentato nella parte superiore. La superficie abbondantemente pelosa nelle piante giovani, diventa glabra con l'età.

sorbo comune 3I fiori riuniti in corimbi ampi al termine dei rametti, si presentano completamente pelosi-tomentosi. Il calice è composto da 5 sepali triangolari, la corolla ha  5 petali bianchi di forma rotondeggiante.

 

I frutti veri sono due acheni racchiusi da un falso frutto a forma di una piccola mela o più allungata come una pera, di colore verde sfumato con striature rossastre, commestibile solo se molto matura o dopo le gelate invernali. Sono ricche di “sorbitolo” che viene usato come dolcificante in vari prodotti di pasticceria e nelle gomme da masticare senza zucchero.


Con le sorbe si possono preparare ottime marmellate e una volta venivano usate anche per chiarificare e migliorare il sapore del mosto.
Nell’antichità le sorbe venivano fatte fermentare insieme al grano per ottenere una bevanda simile al sidro, che i Romani chiamavano “Cerevisia”.
Nella medicina popolare, venivano anche comunemente usate per la dissenteria e per le coliche addominali, per gli effetti astringenti, lenitivi e antinfiammatori.
Il legno del sorbo, come tutte le rosacee, è molto pregiato e ricercato per la produzione e le finiture di strumenti musicali.


Una delle ipotesi sull’etimologia della parola “Sorbum”, la farebbe derivare dalla radice celtica “Sor” che significa “acido”, riferita ai suoi allappanti frutti.

 

   sorbo-comune-2
 
 
   sorbo comune
 
 

 
            
 

 

Sorbo comune -- Sorbus domestica

Joomla Templates and Joomla Extensions by ZooTemplate.Com
   

fio fiu

I fiori del fiume

lupo-titolo

Leggi l'articolo


 

LE BACCHE E ALTRI FRUTTI DEL BOSCO

Durante le nostre escursioni autunnali abbiamo notato la grande quantità di frutti presenti in autunno. Abbiamo così deciso di fotografarli e preparare delle semplici schede descrittive.

Clicca QUI 

biancospino-1
   

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Utilizzando il sito, dichiari di accettare l'uso dei cookie.