• Rocca Sillana

  • Riserva naturale di Monterufoli

  • Riserva naturale di Monterufoli

    Farneta
  • Riserva naturale di Berignone

  • Panorama dalle Balze

    Volterra
  • Querceto

  • Rocca Sillana

  • Castello dei Vescovi

    Riserva naturale di Berignone
  • Camomilla

    Riserva naturale di Berignone
  • Daini

    Riserva naturale di Berignone
  • Daini

    Riserva naturale di Berignone
  • Fiume Cecina

    Riserva naturale di Berignone
  • Orchidee
  • Riserva naturale di Caselli

  • Le Cornate

  • San Michele

  • Torrente Sterza

    Riserva naturale di Caselli
  • Fiume Cecina

    Riserva Naturale di Berignone
cdg-f-aglio-pendolino   Nome scientifico: ALLIUM PENDULINUM
  Nome comune: AGLIO PENDOLINO
  Famiglia: Amaryllidaceae
  Fioritura: Aprile-Giugno
  Habitat: ambienti umidi e ombrosi. Fino a 1000 metri. Non è presente nell’Italia Settentrionale.


Descrizione

Pianta erbacea perenne alta una ventina di centimetri, con piccolo bulbo globoso biancastro (circa 1 cm), privo di bulbilli.

Lo stelo è trigono, flessuoso, accompagnato da 1/3 foglie alte fino a 20 cm, sottili tutte basali di forma oblunga con apice ottuso, carenate, color verde chiaro, di breve durata.

L’infiorescenza è un’ombrella composta di pochi fiori portati da peduncoli lunghi e sottili che si incurvano ad arco dopo la fioritura.

I fiori hanno un aspetto molto delicato e sono contornati da una spata cortissima, hanno una corolla di forma globosa-campanulata con 6 tepali ovali tondeggianti, di circa 5 mm di cui il mediano appare più grande. Hanno forma ottusa con punte ripiegate indietro, di colore bianco con nervature verdi e brevi stami gialli.

Il frutto è una capsula a 3 valve, di circa 3/6mm. Sia le foglie che i bulbi della pianta sono commestibili e, se strofinati, emettono un aroma che ricorda quello del porro domestico.

Si possono utilizzare in cucina sia crudi che cotti.

Il nome della pianta che era già in uso presso i Romani, deriverebbe dalla radice indio-europea ‘All’ col significato di ‘caldo-bruciante’ per l’odore e il sapore pungente dei bulbi, mentre l’epiteto specifico descrive la posizione pendente dei frutti.

  cdg-f-aglio-pendolino 002
  cdg-f-aglio-pendolino 003
  cdg-f-aglio-pendolino 004
  cdg-f-aglio-pendolino 005
   
   

Allium pendulinum -- Aglio pendolino