achillea millefoglie 001   Nome scientifico: ACHILLEA MILLEFOLIUM
  Nome comune: ACHILLEA MILLEFOGLIE
  Famiglia: Asteraceae-(Compositae)
  Fioritura: Giugno-Settembre
  Habitat: Prati, margini erbosi di boschi e di sentieri, scarpate fino a 2500 m. Non è presente in Sicilia


Descrizione

achillea millefoglie dis

Pianta erbacea perenne, dalle forme molto variabili e dal tipico, caratteristico aroma.

Le sue radici consistono in un robusto rizoma centrale biancastro contornato da numerose piccole radichette secondarie. Si  presenta con fusti eretti, rigidi, lanuginosi di color verde scuro solcati longitudinalmente, talvolta alti anche fino a 1 metro, che si ramificano alla sommità. 

Le foglie di colore verde azzurrato, sono lunghe anche 20 cm,  molto frastagliate, suddivise in numerosissimi e stretti segmenti, portate da un picciolo, assente in quelle che si trovano lungo il fusto.   Se schiacciate emettono un forte odore aromatico.

L'infiorescenza è formata da capolini sorretti da un involucreo squamoso verde-giallastro, riuniti in corimbi appiattiti e compatti. Si compone di fiori estreni con lobi tridentati di color bianco panna, talvolta rosaceo,  mentre i fiori che si trovano all'interno hanno 5 petali tubolosi bianchi lunghi circa 2 mm. Sono portati da lunghi steli contornati da foglie alterne verde scuro di consistenza molto leggera.

 

I frutti sono due tipi di acheni marronastri, leggermente dissimili nell'aletta che li circonda, a seconda se sono generati dai fiori esterni o interni. 

Fin dall'antichità la pianta era conosciuta per le sue proprietà medicinali ed usata come anticoagulante e ipotensiva. Tutt'oggi è apprezzata  per le stesse proprietà dalla moderna erboristeria, ma anche per tisane digestive e contro la fragilità capillare.

Molti anni fa era usanza sospendere nelle botti di vino, un sacchetto contenente i semi della pianta, che grazie alle loro proprietà antisettiche, avevano lo scopo di migliorarne la conservazione.

 

Plinio racconta come Achille, informato dal medico Kirone sulle proprietà cicatrizzanti della pianta, l'avesse utilizzata nella cura delle ferite dei suoi soldati, durante l'assedio di Troia.

L'Achillea infatti, lega il suo nome ad Achille e al ricordo di questo fatto, mentre l'epiteto 'millefolium' giustifica le sue innumerevoli foglioline.             

 

  achillea millefoglie 002
  achillea millefoglie 003
  cdg-f-achillea-millefoglie 004
   cdg-f-achillea-millefoglie

 

Achillea millefoglie -- Achillea millefolium