• Rocca Sillana

  • Riserva naturale di Monterufoli

  • Riserva naturale di Monterufoli

    Farneta
  • Riserva naturale di Berignone

  • Panorama dalle Balze

    Volterra
  • Querceto

  • Rocca Sillana

  • Castello dei Vescovi

    Riserva naturale di Berignone
  • Camomilla

    Riserva naturale di Berignone
  • Daini

    Riserva naturale di Berignone
  • Daini

    Riserva naturale di Berignone
  • Fiume Cecina

    Riserva naturale di Berignone
  • Orchidee
  • Riserva naturale di Caselli

  • Le Cornate

  • San Michele

  • Torrente Sterza

    Riserva naturale di Caselli
  • Fiume Cecina

    Riserva Naturale di Berignone
cdg-f-nappola   Nome scientifico: XANTIUM ORIENTALE subsp. ITALICUM
  Nome comune: NAPPOLA - NAPPOLA ITALIANA
  Famiglia: Asteraceae-Compositae
  Fioritura: Luglio-Novembre
  Habitat: Luoghi incolti, specialmente sabbiosi e umidi. Lungo le rive di fossi e corsi d'acqua, fino a 900 mt.


Descrizione

cdg-f-nappola dis

Pianta annuale cespugliosa e ramificata fin dalla base, con lunghe e robuste radici a fittone.

I fusti rossastri e pubescenti, possono essere eretti o prostrati, alti  anche  oltre 1 metro.

 

Le foglie sono alterne romboidali, con margine dentato, portate da piccioli piuttosto lunghi. Sono percorse da tre evidenti nervature principali e si presentano ruvide al tatto, di colore verde chiaro.

I capolini raccolti in una spiga, hanno un involucro spinoso, che in seguito conterrà i semi, mentre i fiori, non visibili, sono chiusi nel ricettacolo. I maschili sono portati su brevissimi peduncoli, mentre i femminili sono immersi in un involucro rigido e spinoso.

I particolari frutti racchiudono due semi di diversa grandezza e sono dotati di uncini pungenti con due piccoli rostri alla sommità.

Tutto ciò per potersi attaccare facilmente al pelo degli animali, garantendo in questo modo la diffusione dei semi anche in ambienti più lontani.

 

In antichità la medicina popolare utilizzava la pianta per la sua azione antibatterica e antinfiammatoria nelle riniti, sinusiti e catarro.

 

Il suo nome deriva dal greco "Xantòs" che vuol dire giallo, poiché in passato questa pianta serviva per colorare i tessuti. Il nome popolare "Lappa o Nappa" era già usato da Virgilio per identificare il genere di piante dai semi appiccicosi. Infine gli aggettivi "Orirntale" e "Italiana" descrivono questa pianta come specie esotica naturalizzata in tutto il territorio italiano.

                    



  cdg-f-nappola 002
  cdg-f-nappola 003
  cdg-f-nappola 004
  cdg f nappola 005
   
   

Nappola Italiana -- Xantium orientale subsp. italicum