• Rocca Sillana

  • Riserva naturale di Monterufoli

  • Riserva naturale di Monterufoli

    Farneta
  • Riserva naturale di Berignone

  • Panorama dalle Balze

    Volterra
  • Querceto

  • Rocca Sillana

  • Castello dei Vescovi

    Riserva naturale di Berignone
  • Camomilla

    Riserva naturale di Berignone
  • Daini

    Riserva naturale di Berignone
  • Daini

    Riserva naturale di Berignone
  • Fiume Cecina

    Riserva naturale di Berignone
  • Orchidee
  • Riserva naturale di Caselli

  • Le Cornate

  • San Michele

  • Torrente Sterza

    Riserva naturale di Caselli
  • Fiume Cecina

    Riserva Naturale di Berignone
cdg-f-orchidea-cefalantera-maggiore   Nome scientifico: CEPHALANTHERA DAMASONIUM
  Nome comune: ORCHIDEA CEFALANTERA MAGGIORE
  Famiglia: Orchidaceae
  Fioritura: Maggio-Luglio
  Habitat: boschi di latifoglie e conifere, cespuglieti. Predilige terreni calcarei. Fino a 1700m. Presente in tutta la Penisola, ma meno frequente al Sud.


Descrizione

 

Pianta erbacea perenne alta da 15 a 50 cm, con rizoma e numerose radichette carnose.  Fusto glabro, eretto, foglioso fino all’infiorescenza, piuttosto sinuoso. Avvolto alla base da foglie ridotte a guaina.

 

Le foglie in numero di 3 – 5, sono disposte in modo rado, alternamente lungo il fusto, inguainandolo. Larghe 3 cm e lunghe 7, di color verde chiaro brillante, diminuiscono progressivamente di dimensione, verso l’alto. Hanno forma ovato-ellittica, con apice acuto e nervature evidenti.

 

L’infiorescenza, all’apice del fusto, è una spiga eretta, lassa, che può portare da 2 a una decina di fiori di color bianco avorio,semichiusi. Si aprono completamente solo in condizioni di luce e umidità ottimale, ma possono anche appassire senza sbocciare.

 

L’infiorescenza all’apice del fusto è una spiga eretta, lassa, che può portare, da 2 a una decina di fiori, di color bianco-avorio, semichiusi. Si aprono completamente solo in condizioni di luce e di umidità ottimale, ma possono anche appassire senza sbocciare.  L’infiorescenza è provvista di brattee che superano la lunghezza del fiore. Sia i sepali che i petali sono simili come lunghezza, forma e colore; ottusi all’apice formano un caschetto. Il labello è concavo, cuoriforme, privo di sperone, con creste giallastre-dorate. E’ ondulato ai margini laterali con apice incurvato verso il basso.  I fiori pur essendo privi di nettare, riescono ugualmente ad attrarre gli insetti impollinatori, col colore giallo dell’interno del labello.

 

Il frutto è una capsula eretta con sei fenditure, contenente numerosissimi semi minuti, piatti e reticolati.

 

Il suo nome deriva dalle parole greche ‘cephalos e antheros= testa e fiore’. L’epiteto ‘damasonium’ è di etimologia incerta, forse derivante dal nome di un’antica pianta citata da Plinio.

 

Entità protetta a livello nazionale.

  cdg-f-orchidea-cefalantera-maggiore 002
  cdg-f-orchidea-cefalantera-maggiore 003
  cdg-f-orchidea-cefalantera-maggiore 004
  cdg-f-orchidea-cefalantera-maggiore 005

Cephalanthera damasonium -- Orchidea cefalantera maggiore