• Rocca Sillana

  • Riserva naturale di Monterufoli

  • Riserva naturale di Monterufoli

    Farneta
  • Riserva naturale di Berignone

  • Panorama dalle Balze

    Volterra
  • Querceto

  • Rocca Sillana

  • Castello dei Vescovi

    Riserva naturale di Berignone
  • Camomilla

    Riserva naturale di Berignone
  • Daini

    Riserva naturale di Berignone
  • Daini

    Riserva naturale di Berignone
  • Fiume Cecina

    Riserva naturale di Berignone
  • Orchidee
  • Riserva naturale di Caselli

  • Le Cornate

  • San Michele

  • Torrente Sterza

    Riserva naturale di Caselli
  • Fiume Cecina

    Riserva Naturale di Berignone
cdg f orc fior legna 001   Nome scientifico: LIMODORUM ABORTIVUM
  Nome comune: FIOR DI LEGNA
  Famiglia: Orchidaceae
  Fioritura: Maggio-Luglio
  Habitat: Boschi misti, pinete, luoghi ombrosi fino a 1800 m. Predilige terreni calcarei.


Descrizione

cdg-f-orc-fior-legna dis

Pianta rizomatosa che ricorda vagamente un asparago, alta fino a 80 cm.

E’ definita saprofita, in quanto non sviluppando foglie verdi, ha uno scarso contenuto di clorofilla e per il suo nutrimento dipende dalle sostanze fornite da funghi simbionti (alcune varietà di russula).

Il suo apparato radicale, piuttosto profondo, è costituito da un rizoma carnoso fascicolato circondato da numerose radichette.

Gli steli robusti color violaceo, sono privi di foglie, ma provvisti di scaglie squamose guainanti, che conferiscono al fusto un aspetto scarno e legnoso. Questo particolare ha probabilmente originato il suo nome popolare di 'Fior di legna'.

L'infiorescenza, piuttosto lassa e allungata può portare un numero di fiori da 6 a 20, che spesso non riescono ad aprirsi completamente. Questi, di forma gigliata, color bianco violaceo hanno ampi sepali laterali, molto aperti e il mediano ripiegato.

I petali sono più piccoli e stretti dei sepali, anch'essi aperti. Il piccolo labello ha margini ondulati e rialzati; lo sperone è rivolto in basso.

Il frutto è una piccola capsula eretta, con sei scanalature, contenente semini piatti.

L’etimologia della parola “Limodorum” si pensa invece che derivi dal greco “Leimodòron” che significa “dono del prato”, oppure sia una derivazione dalla parola “Limòdes” che significa “ affamata”, in riferimento alla mancanza di clorofilla. L’appellativo “Abortivus” invece, può riferirsi al fatto che i suoi fiori spesso appassiscono prima ancora di sbocciare.

 

Le orchidee spontanee sono protette da una convenzione mondiale che le ha elette “Patrimonio dell’Umanità” e ne vieta la raccolta e la distruzione.

                    



  cdg f orc fior legna 002
  cdg f orc fior legna 003
  cdg f orc fior legna 004
   
   
   

 Orchidea Fior Di Legna -- Limodorum abortivum