• Rocca Sillana

  • Riserva naturale di Monterufoli

  • Riserva naturale di Monterufoli

    Farneta
  • Riserva naturale di Berignone

  • Panorama dalle Balze

    Volterra
  • Querceto

  • Rocca Sillana

  • Castello dei Vescovi

    Riserva naturale di Berignone
  • Camomilla

    Riserva naturale di Berignone
  • Daini

    Riserva naturale di Berignone
  • Daini

    Riserva naturale di Berignone
  • Fiume Cecina

    Riserva naturale di Berignone
  • Orchidee
  • Riserva naturale di Caselli

  • Le Cornate

  • San Michele

  • Torrente Sterza

    Riserva naturale di Caselli
  • Fiume Cecina

    Riserva Naturale di Berignone
cdg-f-viperina-comune   Nome scientifico: ONOSMA ECHIOIDES
  Nome comune: VIPERINA COMUNE
  Famiglia: Boraginaceae
  Fioritura: Maggio-Luglio
  Habitat: spazi e pendii aridi, ghiaiosi. Predilige rupi e rocce calcaree o serpentinose. Si trova dalla pianura fino a 1500 m. Dall’Emilia Romagna in tutta l’Italia Peninsulare, escluse Sicilia e Sardegna.


Descrizione

cdg-f-viperina-comune dis

L’Onosma echioides è una specie originaria dell’Europa Sud-Orientale.

E’ una pianta perenne, ricoperta in ogni sua parte di peli bianchi sottili e ispidi. Generalmente è di modeste dimensioni e può arrivare a misurare circa 40 cm.

Dalle sue radici rigide e fittonanti hanno origine fusti legnosi, con diversi rami sterili e fronde piuttosto robuste.

Le foglie, di colore verde salvia, hanno forma lineare lanceolata, leggermente più ovali le superiori. Sono ricoperte da setole stellate biancastre e hanno il bordo leggermente revoluto, larghe pochi millimetri e lunghe fino a 3 cm.

I fiori sostenuti da peduncoli molto brevi, sono pendenti e formano un grappolo unilaterale. Hanno un calice piuttosto grande diviso in 5 denti stretti e lunghi, che coprono per due terzi la corolla gamopetala, lunga fino a circa 2 cm e mezzo. E' di colore giallo pallido e termina con 5 scagliette rialzate e smarginate che si aprono verso l’esterno, dal cui interno emerge il lungo stilo. I fiori sono ermafroditi e l’impollinazione avviene tramite gli insetti.

Il frutto, (mericarpo) è lungo 3-8mm e contiene alcuni semini marronastri, con una curiosa base a forma di rombo. Come le altre Boraginacee, anche la piccola Onosma, veniva apprezzata in passato per le sue proprietà stimolanti, diuretiche e cardiotoniche.

Il decotto a base di foglie si applicava come impiastro sulle ulcere e sulle ferite. Se ne ricavava anche una poltiglia che insieme all’henné serviva per tingere i capelli.

Dalle radici si estraeva una sostanza colorante, per ottenere il colore rosso usato per stoffe, alimenti e cosmetici.

Il nome della pianta, di incerta etimologia, era già usato da Plinio e probabilmente potrebbe derivare dal greco ‘Onos= asino’ riferito al suo strano odore. L'attributo specifico invece, è di derivazione latina e significa ‘simile a un Echium’, altra boraginacea che rassomiglia all’Onosma.

 

Fotografata sul Monte Maggiore - Colline Livornesi.

                    



  cdg f viperina comune 002
  cdg f viperina comune 003
  cdg f viperina comune 004
   
   
   

Onosma echioides -- Viperina comune