INDICE A _ Z - FLORA SPONTANEA DELLA VAL DI CECINA -

   

Scilla Silvestre

Dettagli

 

scilla-silvestre-2                 Nome scientifico: SCILLA BIFOLIA
       Nome comune: SCILLA SILVESTRE
       greca-fiori
       Famiglia: Asparagaceae-Liliaceae
       Fioritura: Febbraio-Maggio
       Habitat:     Presente nei boschi di latifoglie, nei prati, nei terreni umidi e ricchi di sostanze nutritive. Rara in Sardegna e nelle Pianura Padana.
     
       

Descrizione:                    

Piccola pianta erbacea perenne a portamento eretto, con un  bulbo  ovoidale dal diametro di 10-30mm, piuttosto profondo, affonda nel terreno per circa 10-20 cm. 

Le foglie sono erette, tendenti a curvarsi verso l'alto, già presenti al momento della fioritura. Hanno forma lineare lanceolata, larghe circa 2 cm, lunghe fino a 12; piuttosto consistenti e lucide, di color verde brillante, inguainano il fusto fino quasi a metà.

 

L'infiorescenza è raccolta in un piccolo racemo, portato al termine di un fusto eretto e rossastro. I fiori, in numero da 2 a 10 sono formati da 6 tepali di colore azzurro-violetto, lunghi circa 1 cm, disposti a stella.

 

Il frutto è una capsula globosa, internamente divisa in tre sezioni, che contengono piccoli semini scuri rotondeggianti. La capsula, a maturazione si appesantisce e tende a prostrarsi fino a toccare il terreno.

scilla-silvestre-3In fitoterapia il bulbo è usato in preparazioni diuretiche e cardiotoniche, ma se ingerito può risultare fortemente tossico, per i glucosidi in esso contenuti.

Nell' antichità si pensava che la Scilla potesse guarire il morso dei serpenti e veniva seccata e conservata anche contro il malocchio.

 

Il nome della pianta deriva dal latino "Scilla", a sua volta dal greco "Skilla", con cui si identificava  una gigliacea simile alla cipolla.

La parola "Bifolia", descrive la caratteristica delle foglie.

 

Un'antica leggenda mitologica, narra che una giovane di nome Scilla, fosse innamorata di Glauco, del quale però, era pure innamorata la maga Circe. Quest'ultima per eliminare la rivale, preparò subdolamente una pozione, che trasformò la povera Scilla, nel mostro marino che sta di fronte a Cariddi, nei pressi dello Stretto di Messina.

 

In Toscana e in gran parte delle regioni italiane, questa pianta è compresa nella lista delle specie protette.

 

 

            scilla-silvestre-1
 
 
   scilla-silvestre-4
 
   
 
   
 
   
 
   
 

 


 

 

Scilla Silvestre -- Scilla bifolia

Joomla Templates and Joomla Extensions by ZooTemplate.Com
   

fiori per colore  

 Identificazione e classificazione
secondo 5 colori principali

fiori bianchi fiori blu fiori gialli
fiori rossi fioei vrdi
   

fio fiu

I fiori del fiume

lupo-titolo

Leggi l'articolo


 

LE BACCHE E ALTRI FRUTTI DEL BOSCO

Durante le nostre escursioni autunnali abbiamo notato la grande quantità di frutti presenti in autunno. Abbiamo così deciso di fotografarli e preparare delle semplici schede descrittive.

Clicca QUI 

biancospino-1
   

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Utilizzando il sito, dichiari di accettare l'uso dei cookie.