INDICE A _ Z - FLORA SPONTANEA DELLA VAL DI CECINA -

   

Giaggiolo tirrenico

Dettagli

 

iris lutescens giaggiolo tirrenico 1                 Nome scientifico: IRIS LUTESCENS
       Nome comune: GIAGGIOLO TIRRENICO
        greca-fiori
       Famiglia: Iridaceae
       Fioritura: Aprile-Maggio
       Habitat:     Luoghi pietrosi e garighe, ambienti ofiolitici fino a 1300 m. Prevalentememte in Liguria, Toscana, Lazio, Campania, Abruzzo e Molise.
     
       

Descrizione:                    

 

Pianta erbacea perenne, alta fino a 20-25 cm con rizoma sotterraneo, formato da elementi ovali-oblunghi, poco carnoso di colore marronastro, dal quale partono fini radici e numerose foglie.

Queste hanno la forma di una piccola spada lineare-lanceolata (5-15mm) di color verde-ceruleo glauco con nervature poco evidenti. Ogni foglia ha una base slargata per contenere e inglobare la base della foglia successiva.

Il fiore, che di solito è solitario è profumato, più corto delle foglie; cinto da 2 brattee di consistenza cartacea. E' formato da 6 tepali di colore che può variare dal violaceo al giallo, con nervature centrali più scure.  I 3 tepali esterni sono incurvati verso il basso e percorsi da una peluria biancastra. I 3 interni, sono eretti verso l'alto.

 

Il frutto è una grossa capsula a tre comparti, contenente semi sferici, rugosi di colore marrone.

 

In passato il rizoma di questa specie, veniva essiccato e decorticato per ottenere una droga dal potere espettorante e antispasmodico. Ridotta in polvere veniva usata anche come cosmetico.

Secondo un antico racconto, Luigi VII re di Francia, nel 1137, vittorioso dopo una faticosa battaglia, avrebbe scorto degli Iris, proprio nel luogo dove avvenne il conflitto e volle apporre questo fiore come emblema sul proprio stemma.

In seguito questa pianta venne popolarmente chiamata "Fleur de Louis"(fiore di Luigi), che per assonanza divenne erroneamente "Fleur de Lys", cioè "fiore di Giglio". Durante il Rinascimento, analogo errore, si verificò anche a Firenze. Infatti l'emblema della città, che si ritiene essere un giglio, in realtà è un Iris.

Il suo nome deriva dalla parola greca "Iride", che significa "arcobaleno", per le varie tonalità dei suoi fiori. L'aggettivo "Luteus", invece significa "giallo".

Spesso questa piantina è confusa con forme più diffuse e molto rassomiglianti, ma in realtà il "Giaggiolo Tirrenico" è un raro e prezioso rappresentante dell'antica Flora Mediterranea Cenozoica, come testimonia la sua distribuzione tanto frammentata e rarefatta.

In Toscana questa  preziosa specie protetta, è segnalata nelle garighe ofiolitiche della Riserva di Monterufoli e del Puntone di Farneta.

 

             iris lutescens giaggiolo tirrenico 2
 
 
   iris lutescens giaggiolo tirrenico 3
 
   iris lutescens giaggiolo tirrenico 4
 
   
 
   
 
   
 

 


 

 

Joomla Templates and Joomla Extensions by ZooTemplate.Com
   

fiori per colore  

 Identificazione e classificazione
secondo 5 colori principali

fiori bianchi fiori blu fiori gialli
fiori rossi fioei vrdi
   

fio fiu

I fiori del fiume

lupo-titolo

Leggi l'articolo


 

LE BACCHE E ALTRI FRUTTI DEL BOSCO

Durante le nostre escursioni autunnali abbiamo notato la grande quantità di frutti presenti in autunno. Abbiamo così deciso di fotografarli e preparare delle semplici schede descrittive.

Clicca QUI 

biancospino-1
   

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Utilizzando il sito, dichiari di accettare l'uso dei cookie.