INDICE A _ Z - FLORA SPONTANEA DELLA VAL DI CECINA -

   

Succiamele Giallo-Rossastro

Dettagli
cdg f orobanche giallo rossastra 001   Nome scientifico: OROBANCHE GRACILIS
  Nome comune: SUCCIAMELE GIALLO-ROSSASTRO
  Famiglia: Orobancaceae
  Fioritura: Aprile-Luglio
  Habitat: ambienti aridi, prati e pascoli. Suoli calcarei, argillosi-arenacei. Fino a 2000 m.


Descrizione

cdg-f-orobanche-giallo-rossastra dis

Questa specie che in alcune parti della Toscana viene chiamata ‘Branchia d’orso’, come tutte le Orobancacee è priva di clorofilla e per la sua sopravvivenza si nutre della linfa di altre piante ospiti.

Le sue radici infatti, marronastre e fascicolate nella parte terminale sono provviste di organi detti ‘ustori’ che  si diramano dal bulbo principale, per cercare l’apparato radicale delle piante da parassitare, con predilezione per le fabacee.

 

E’ una pianta erbacea annuale che può raggiungere un’altezza di circa 50 cm, con il fusto cilindrico eretto, privo di ramosità, leggermente ingrossato alla base, di colore giallo rossastro.

 

Le piccole foglie che si trovano esclusivamente lungo il fusto, sono ridotte a squame, lunghe poco più di 1 centimetro. Hanno forma lanceolata ed essendo prive di clorofilla il loro colore è marronastro e tende a diventare più scuro mano a mano che la pianta diventa secca.

 

L’infiorescenza è una spiga gracile con fiori spaziati che si orientano in tutte le direzioni, sorretti da brattee ghiandolose e acuminate, che sporgono poco oltre i fiori. Questi lunghi circa 10/18 mm hanno il calice formato da 4 sepali saldati a due a due dalle brattee. La corolla, di forma bilabiata è ghia dolosa con labbro superiore bilobo e il dorso incurvato di colore giallastro con bordi venati di rosso lucido con 4 stami pelosi.

 

Il frutto consiste in una piccola capsula ovoidale, che contiene moltissimi semi neri, di piccolissime dimensioni, che una volta a terra vengono trasportati dalle formiche.

Nonostante che i suoi gradevoli fiori profumino delicatamente di garofano, la pianta è leggermente velenosa per la presenza di ‘Aucubina’.

 

Il suo nome proviene dalle parole greche ‘Orobos=legume e Anchèin=soffocare’ per descrivere il suo parassitismo nei confronti di tante specie di Fabacee. ‘Gracilis’ invece deriva dal latino e allude al portamento elegante della pianta. Anche la parola ‘Succiamele’, che è il nome popolare di tante orobancacee, si riferisce al fatto di succhiare linfa dalle altre piante ospiti.

 

Osservata nelle vicinanze di Volterra

                    



  cdg f orobanche giallo rossastra 002
  cdg f orobanche giallo rossastra 003
   
   
   
   

Orobanche Gracilis -- Succiamele Giallo-Rossastro

Joomla Templates and Joomla Extensions by ZooTemplate.Com
   

fiori per colore  

 Identificazione e classificazione
secondo 5 colori principali

fiori bianchi fiori blu fiori gialli
fiori rossi fioei vrdi
   

fio fiu

I fiori del fiume

lupo-titolo

Leggi l'articolo


 

LE BACCHE E ALTRI FRUTTI DEL BOSCO

Durante le nostre escursioni autunnali abbiamo notato la grande quantità di frutti presenti in autunno. Abbiamo così deciso di fotografarli e preparare delle semplici schede descrittive.

Clicca QUI 

biancospino-1
   

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Utilizzando il sito, dichiari di accettare l'uso dei cookie.