• Rocca Sillana

  • Riserva naturale di Monterufoli

  • Riserva naturale di Monterufoli

    Farneta
  • Riserva naturale di Berignone

  • Panorama dalle Balze

    Volterra
  • Querceto

  • Rocca Sillana

  • Castello dei Vescovi

    Riserva naturale di Berignone
  • Camomilla

    Riserva naturale di Berignone
  • Daini

    Riserva naturale di Berignone
  • Daini

    Riserva naturale di Berignone
  • Fiume Cecina

    Riserva naturale di Berignone
  • Orchidee
  • Riserva naturale di Caselli

  • Le Cornate

  • San Michele

  • Torrente Sterza

    Riserva naturale di Caselli
  • Fiume Cecina

    Riserva Naturale di Berignone
cdg f barba di giove 001   Nome scientifico: ANTHYLLIS BARBA JOVIS
  Nome comune: BARBA DI GIOVE (VULNERARIA)
  Famiglia: Fabaceae
  Fioritura: Marzo-Giugno
  Habitat: scogliere, rupi e garighe litoranee. Ambienti aridi con suoli pietrosi, di preferenza calcarea. Fino a 300 metri. Presente sulle coste tirreniche e nelle isole, fino al Gargano.


Descrizione

cdg-f-barba-di-giove dis

La Barba di Giove è una pianta perenne a portamento arbustivo che può oltrepassare anche 1metro e mezzo di altezza.

Ha fusto eretto e rami legnosi e specialmente i getti giovani sono ricoperti da finissima peluria appressata e setosa, di color bianco argenteo.

Le foglie sono composte da 9/19 segmenti lineari-spatolati, lunghe poco più di 1 cm e mezzo e larghe fino a 5 millimetri, ricoperte da fitta peluria, che conferisce loro un aspetto morbido e un colore verde-grigio vellutato.

I fiori riuniti in vistosi capolini terminali, hanno un luminoso color giallo crema chiaro, avvolti da un involucro di brattee appressate. Il calice campanulato, è lungo 4-6 mm con brevi denti triangolari; la corolla ha forma papilionacea ed è lunga 8/9 mm, con dieci stami riuniti e stilo ingrossato.

Il frutto è un breve baccello glabro, piuttosto schiacciato, contenente un solo seme scuro.

La pianta di grande effetto estetico, spesso viene coltivata nei giardini rocciosi costieri.

 

Il suo nome scientifico proviene dal diminutivo della parola greca ‘Anthos’, che significa ‘fiorellino’. ‘Barba Jovis’ è invece un termine latino che si riferisce alla pelosità argentea della pianta, che può ricordare la barba di un dio.

                    



  cdg f barba di giove 002
  cdg f barba di giove 003
  cdg f barba di giove 004
   
   
   

Barba di Giove (Vulneraria) -- Anthyllis barba Jovis