• Rocca Sillana

  • Riserva naturale di Monterufoli

  • Riserva naturale di Monterufoli

    Farneta
  • Riserva naturale di Berignone

  • Panorama dalle Balze

    Volterra
  • Querceto

  • Rocca Sillana

  • Castello dei Vescovi

    Riserva naturale di Berignone
  • Camomilla

    Riserva naturale di Berignone
  • Daini

    Riserva naturale di Berignone
  • Daini

    Riserva naturale di Berignone
  • Fiume Cecina

    Riserva naturale di Berignone
  • Orchidee
  • Riserva naturale di Caselli

  • Le Cornate

  • San Michele

  • Torrente Sterza

    Riserva naturale di Caselli
  • Fiume Cecina

    Riserva Naturale di Berignone
cdg-f-falsa-ortica   Nome scientifico: LAMIUM MACULATUM
  Nome comune: FALSA ORTICA MACULATA
  Famiglia: Lamiaceae
  Fioritura: Marzo-Giugno
  Habitat: Prati, orti, incolti erbosi e ombreggiati. Predilige suoli argillosi ricchi di azoto. Fino a 1500 m.


Descrizione

cdg-f-falsa-ortica dis

Pianta perenne erbacea che presenta stoloni striscianti che radicano con facilità formando folti cespigli con macchie di colore durante la fioritura.

Il fusto, verde-marronastro ha forma quadrangolare, ricoperto da una leggera peluria come tutto il resto della pianta, può raggiungere anche 40-50cm di altezza.

 

Le foglie si trovano in prevalenza nella parte inferiore del fusto. Sono opposte, pubescenti, di forma ovale o cuoriforme col bordo dentellato (simili a quelle dell’ortica), color verde scuro e una macchia grigio argentata che si allunga su tutta la nervatura centrale.

 

Le infiorescenze, riunite al culmine dello stelo, sono formate da 5-10 elementi. I graziosi fiori hanno un calice lungo fino a 6 mm un po’ peloso e una corolla a forma di tubo sottile, più lungo del calice. Il labello superiore, di color malva ha forma concava e ricurva, mentre quello inferiore è bilobato e sfrangiato di colore purpureo maculato di bianco.

I frutti sono piccoli acheni rotondeggianti e scuri.

 

Sono attribuite a questa piantina proprietà astringenti, espettoranti, antiemorragiche, antispasmodiche e depurative. Vengono utilizzate infusioni fatte con le sommità fiorite per attenuare i problemi delle infezioni della pelle. Per uso alimentare si possono consumare le foglie crude o cotte, purché raccolte prima della fioritura.

 

Il nome della specie deriva dal greco Laimos=fauci-gola per descrivere la forma del fiore, maculatum invece, è riferito alle macchie che attraversano le sue foglioline.

                    



  cdg-f-falsa-ortica 002
  cdg-f-falsa-ortica 003
  cdg-f-falsa-ortica 004
   
   
   

Falsa ortica maculata -- Lamium maculatum