• Rocca Sillana

  • Riserva naturale di Monterufoli

  • Riserva naturale di Monterufoli

    Farneta
  • Riserva naturale di Berignone

  • Panorama dalle Balze

    Volterra
  • Querceto

  • Rocca Sillana

  • Castello dei Vescovi

    Riserva naturale di Berignone
  • Camomilla

    Riserva naturale di Berignone
  • Daini

    Riserva naturale di Berignone
  • Daini

    Riserva naturale di Berignone
  • Fiume Cecina

    Riserva naturale di Berignone
  • Orchidee
  • Riserva naturale di Caselli

  • Le Cornate

  • San Michele

  • Torrente Sterza

    Riserva naturale di Caselli
  • Fiume Cecina

    Riserva Naturale di Berignone
cdg-f-fiordaliso-stoppione   Nome scientifico: CENTAUREA JACEA
  Nome comune: FIORDALISO STOPPIONE
  Famiglia: Asteraceae-Compositae
  Fioritura: Giugno-Settembre
  Habitat: Piani collinari e montani. Incolti aridi e luoghi pietrosi. Terreni calcarei o silicei. Fino a 1200m. Non è presente in Sardegna.


Descrizione

cdg-f-fiordaliso-stoppione dis

Il genere “Centaurea” contiene circa 750 specie, di cui circa 50 fanno parte della flora spontanea italiana, con differenze tra le varie sottospecie, che riguardano il colore delle infiorescenze, lo sviluppo della pianta e soprattutto la forma delle foglie.

 

La Centaurea Jacea è una pianta perenne con apparato radicale fittonante, alta fino a 60 cm, con fusto piuttosto gracile ma eretto, un poco ramoso nella parte superiore.

 

Le foglie basali sono lanceolate, ovate-ellittiche, lunghe fino a 9 cm.Le superiori hanno bordi dentellati, senza peduncolo. Tutte sono di colore verde scuro, con aspetto cotonoso per la peluria che le ricopre.

 

L’infiorescenza è formata da pochi capolini apicali solitari, di 20-40mm, con involucro cilindrico squamoso, ricoperto di bratteee con appendici chiare, più scure al centro. Il fiore tuboloso è piuttosto appariscente, largo 15-18 mm, di un delicato rosa porpora.

I frutti sono acheni setosi grigio-brunastro, senza pappo.

 

Il nome della specie “Centaurea”, proviene dalla mitologia greca, per il fatto che il centauro Chirone, ferito a un piede, sembra fosse guarito con un unguento preparato con le foglie di questa pianta.

L’appellativo “Jacea” dal greco Yakinthus, fa riferimento al colore della corolla simile al giacinto.

 

Fotografato nei rilievi delle Carline.

                    



  cdg-f-fiordaliso-stoppione 002
  cdg-f-fiordaliso-stoppione 003
  cdg-f-fiordaliso-stoppione 004
   
   
   

Fiordaliso stoppione -- Centaurea jacea