• Rocca Sillana

  • Riserva naturale di Monterufoli

  • Riserva naturale di Monterufoli

    Farneta
  • Riserva naturale di Berignone

  • Panorama dalle Balze

    Volterra
  • Querceto

  • Rocca Sillana

  • Castello dei Vescovi

    Riserva naturale di Berignone
  • Camomilla

    Riserva naturale di Berignone
  • Daini

    Riserva naturale di Berignone
  • Daini

    Riserva naturale di Berignone
  • Fiume Cecina

    Riserva naturale di Berignone
  • Orchidee
  • Riserva naturale di Caselli

  • Le Cornate

  • San Michele

  • Torrente Sterza

    Riserva naturale di Caselli
  • Fiume Cecina

    Riserva Naturale di Berignone
cdg-f-pungitopo-maggiore   Nome scientifico: RUSCUS HYPOGLOSSUM
  Nome comune: PUNGITOPO MAGGIORE (RUSCOLO MAGGIORE)
  Famiglia: Asparagaceae
  Fioritura: Dicembre- Aprile
  Frutti: Ottobre-Dicembre
  Habitat: boschi di latifoglie, faggete, luoghi ombrosi, zone scarsamente luminose. Predilige terreni calcarei, argillosi, freschi e fertili. Fino a 1400 m. Non è presente in Val d’Aosta, Trentino, Puglia, Basilicata, Calabria.


Descrizione

cdg-f-pungitopo-maggiore dis

Il Ruscus hypoglossum è una rara specie protetta che si presenta come un piccolo arbusto sempreverde, perenne, alto fino a circa 60 cm.

Ha rizomi striscianti piuttosto superficiali e molto ramificati da cui si propagano le nuove piante.

I fusti sono gracili, di colore verde lucente, quasi mai ramificati e portano quelle che possono sembrare foglie, che in realtà sono dei rametti coriacei, modificati. Hanno forma ellittica, lunghi anche 4/8 cm, di color verde brillante, che si chiamano ‘Cladodi’.

Le vere foglie si trovano alla base di ogni ‘cladodo’ e appaiono come piccolissime squame lanceolate, non svolgono fotosintesi e la parte terminale, chiamata ‘Mucrone’, non punge.

I fiori, molto piccoli, spuntano nei mesi invernali al centro del ‘Cladodo’, sulla parte superiore. Sono di colore bianco-verdastro con la parte centrale violacea; riuniti da 3 a 6, hanno alla base una brattea fogliacea lunga un paio di cm.

Il frutto è una bacca sferica rossa e brillante a maturazione, che raggiunge 10-15 mm di diametro- Al suo interno sono contenuti  2 semi tondeggianti. Può essere presente anche contemporaneamente ai fiori.

 

Il nome generico di questa pianta è una contrazione della parola latina ‘Rusticus=rustico’. L’epteto ‘hypoglossum’, invece deriva dal greco col significato di ‘sotto la lingua’ per descrivere la posizione del fiore che appare sotto la piccola lingua della brattea protettiva.

 

Rara specie protetta inclusa nelle Liste Rosse della Toscana.

Osservata nei boschi intorno al torrente Farma.

  cdg-f-pungitopo-maggiore 002
  cdg-f-pungitopo-maggiore 003
  cdg-f-pungitopo-maggiore 004
  cdg-f-pungitopo-maggiore 005
  cdg-f-pungitopo-maggiore 006
  cdg-f-pungitopo-maggiore 007

Ruscus hypoglossum -- Pungitopo maggiore (Ruscolo maggiore)