• Rocca Sillana

  • Riserva naturale di Monterufoli

  • Riserva naturale di Monterufoli

    Farneta
  • Riserva naturale di Berignone

  • Panorama dalle Balze

    Volterra
  • Querceto

  • Rocca Sillana

  • Castello dei Vescovi

    Riserva naturale di Berignone
  • Camomilla

    Riserva naturale di Berignone
  • Daini

    Riserva naturale di Berignone
  • Daini

    Riserva naturale di Berignone
  • Fiume Cecina

    Riserva naturale di Berignone
  • Orchidee
  • Riserva naturale di Caselli

  • Le Cornate

  • San Michele

  • Torrente Sterza

    Riserva naturale di Caselli
  • Fiume Cecina

    Riserva Naturale di Berignone
cdg f cardo pollotta 001   Nome scientifico: ECHINOPS SPHAEROCHEFALUS
  Nome comune: CARDO PALLOTTA
  Famiglia: Asteraceae
  Fioritura: Giugno-Agosto
  Habitat: Predilige ambienti sassosi, incolti, bordi di sentieri e greti di corsi d'acqua, fino a 1000 m. Non è presente in Sicilia, Sardegna, Calabria e Lombardia.


Descrizione

cdg-f-cardo-pollotta dis

Robusta pianta erbacea perenne, talvolta alta fino a 2 metri.

Ha fusto eretto, cilindrico piuttosto ramoso in alto, ricoperto da una peluria lanuginosa di colore rossiccio.

 

Le foglie alla base della pianta, sono oblunghe suddivise in ampi segmenti triangolari spinosi, che lasciano l'area centrale intera. Quelle più in alto, che abbracciano il fusto, sono verdi nella parte superiore e biancastre-lanuginose in quella sottostante, con i margini contornati di lunghe spine.

 

L'infiorescenza terminale è di forma globosa, larga fino a 6 cm di diametro. Ogni sfera è costituita da numerosi capolini con fiore tuboloso, lunghi 1-2 cm, che all'inizio della fioritura appaiono prima azzurrognoli, poi biancastri. Anche il polline della pianta ha un curioso colore azzurrato, che lascia tracce sugli insetti che lo raccolgono.

 

Il frutto è un achenio irsuto, peloso lungo circa 7-8 mm.

La pianta, originaria dell'Europa meridionale, giunse in Italia a metà del secolo XVI°, come pianta ornamentale e in seguito  inselvatichita.

Il suo nome "Echinops" che proviene dal greco, significa "riccio" riferito all'aspetto della sua infiorescenza, come l'aggettivo che contraddistingue la specie, dal greco "Sphaera e Kepalos" col significato di "rotondo e testa".

                    



  cdg f cardo pollotta 002
  cdg f cardo pollotta 003
   
   
   
   

Cardo pallotta -- Echinops sphaerocephalus