• Rocca Sillana

  • Riserva naturale di Monterufoli

  • Riserva naturale di Monterufoli

    Farneta
  • Riserva naturale di Berignone

  • Panorama dalle Balze

    Volterra
  • Querceto

  • Rocca Sillana

  • Castello dei Vescovi

    Riserva naturale di Berignone
  • Camomilla

    Riserva naturale di Berignone
  • Daini

    Riserva naturale di Berignone
  • Daini

    Riserva naturale di Berignone
  • Fiume Cecina

    Riserva naturale di Berignone
  • Orchidee
  • Riserva naturale di Caselli

  • Le Cornate

  • San Michele

  • Torrente Sterza

    Riserva naturale di Caselli
  • Fiume Cecina

    Riserva Naturale di Berignone
cdg f garofano di acqua 001   Nome scientifico: EPILOBIUM HIRSUTUM
  Nome comune: GAROFANINO D’ACQUA
  Famiglia: Onagraceae
  Fioritura: Luglio-Settembre
  Habitat: trova il suo ambiente ideale lungo corsi d’acqua, fossi, paludi, canneti e luoghi umidi. Fino a 1700m.


Descrizione

cdg-f-garofano-di-acqua dis

Pianta erbacea perenne alta da 50 a circa 200cm, con robusto rizoma piuttosto superficiale che si allunga nel suolo.

Ha fusto eretto e rigido che si ramifica e si ricopre di peli soprattutto nella parte superiore.

 

Le foglie inferiori sono opposte, lunghe fino a 10cm di forma oblunga lanceolata con nervatura marginale e bordi dentellati in maniera irregolare, di un bel colore verde chiaro vellutato. Quelle poste nella parte superiore dello stelo, che lo avvolgono parzialmente, hanno punta più acuta e sono alterne.

 

L’infiorescenza è disposta in grappoli molto radi, composti da 8-20 elementi portati da lunghi peduncoli.

I fiori piuttosto profumati, sono di un bel colore rosa porpora, larghi anche 2 cm e mezzo di diametro. Quattro sepali verdi sorreggono il calice imbutiforme e una corolla formata da 4 petali bilobati, al cui interno sporgono 8 stami con stigma dalla curiosa forma a croce.

Il frutto è una capsula leggermente vellutata stretta e lunga fino a 10cm, che si apre longitudinalmente mostrando dei semi lungamente piumosi, che venivano utilizzati in passato, come stoppini per lanterne.

 

Questa specie officinale anticamente era apprezzata nella medicina popolare per le sue proprietà astringenti, per curare dermatiti, ferite e ulcere della pelle, nonché infiammazioni della bocca e faringiti.

Grazie ai suoi componenti fenolici, flavonoidi e tannici, è oggi usata in fitoterapia come antibiotico naturale e stimolante delle difese del sistema immunitario. Anticamente si consumavano i fiori ricchi di vitamina A e C e col gambo veniva preparato un unguento che facilitava la rimarginazione di tagli e ferite. Recentemente la pianata viene studiata per il trattamento di problemi prostatici.

 

Il suo nome generico proviene dalle parole greche “epi=sopra” e “lobòs=lobo” con riferimento alla posizione dei lobi che sovrastano l’ovario- L’epiteto “hirsutum”, di derivazione latina, allude invece alla pelosità della pianta.

                    



  cdg f garofano di acqua 002
  cdg f garofano di acqua 003
   
   
   
   

Garofanino d'acqua -- Epilobium hirsutum