• Rocca Sillana

  • Riserva naturale di Monterufoli

  • Riserva naturale di Monterufoli

    Farneta
  • Riserva naturale di Berignone

  • Panorama dalle Balze

    Volterra
  • Querceto

  • Rocca Sillana

  • Castello dei Vescovi

    Riserva naturale di Berignone
  • Camomilla

    Riserva naturale di Berignone
  • Daini

    Riserva naturale di Berignone
  • Daini

    Riserva naturale di Berignone
  • Fiume Cecina

    Riserva naturale di Berignone
  • Orchidee
  • Riserva naturale di Caselli

  • Le Cornate

  • San Michele

  • Torrente Sterza

    Riserva naturale di Caselli
  • Fiume Cecina

    Riserva Naturale di Berignone
cdg f mazza d oro punteggiata 001   Nome scientifico: LYSIMACHIA PUNCTATA
  Nome comune: MAZZA D’ORO PUNTEGGIATA
  Famiglia: Primulaceae
  Fioritura: Giugno-Agosto
  Habitat: aree ripariali, fossi, terreni umidi ricchi di nutrimento fino a 1400 m. non è presente in Val d’Aosta e nell’Italia Meridionale, comprese Sicilia e Sardegna.


Descrizione

cdg-f-mazza-d-oro-punteggiata dis

Pianta perenne igrofila, decidua, alta fino a 70 cm, ancorata da radici fascicolate talvolta rossastre, che già d’autunno producono le nuove gemme alla base del terreno. Ha fusto esagonale eretto, privo di ramificazioni, ricoperto di ghiandole pelose.

Le foglie sono raggruppate in verticilli di 3-6 elementi, portate da corti piccioli. Hanno forma stretta-lanceolata con apice acuto, di color verde opaco, ricoperte da fitta e sottile peluria da entrambi le parti. Nella pagina inferiore sono presenti delle piccole punteggiature al margine.

I fiori si sviluppano lungo lo stelo formando insieme alle fitte foglie, una specie di spiga alta fino a 30-40 cm. Il loro calice è formato da 5 sepali lanceolati (lacinie) color giallo oro con stami aranciati.

Il frutto è una capsula che si fessura in 5 lunghe parti contenenti piccoli semi scuri.

Questa pianta è una specie officinale che anticamente veniva apprezzata per le sue virtù calmanti e antiemorragiche. Trovava anche utilizzo come repellente per gli insetti, soprattutto per mosche e zanzare.

All’inizio del 1800, la Lysimachia veniva chiamata Centimorba, perché ritenuta provvidenziale per curare numerosissimi malanni.

Il suo attuale nome scientifico è dedicato a Lisimaco, medico e re di Tracia dal 288 al 281 a.C. L’epiteto “Punctata” si riferisce ai piccoli puntini presenti sotto le foglie della pianta.

Oggi con i numerosi cultivar di questa specie, si possono abbellire i giardini, purché inserita in ambienti umidi. La Lysimachia Punctata è considerata una specie assai rara ed è localizzata soltanto in gruppi radi e in particolari aree limitate.

Fotografata in Carlina

  cdg f mazza d oro punteggiata 002
  cdg f mazza d oro punteggiata 003
   
   
   
   

Mazza d'oro punteggiata -- Lysimachia punctata