• Rocca Sillana

  • Riserva naturale di Monterufoli

  • Riserva naturale di Monterufoli

    Farneta
  • Riserva naturale di Berignone

  • Panorama dalle Balze

    Volterra
  • Querceto

  • Rocca Sillana

  • Castello dei Vescovi

    Riserva naturale di Berignone
  • Camomilla

    Riserva naturale di Berignone
  • Daini

    Riserva naturale di Berignone
  • Daini

    Riserva naturale di Berignone
  • Fiume Cecina

    Riserva naturale di Berignone
  • Orchidee
  • Riserva naturale di Caselli

  • Le Cornate

  • San Michele

  • Torrente Sterza

    Riserva naturale di Caselli
  • Fiume Cecina

    Riserva Naturale di Berignone
cdg-f-specchio-di-venere   Nome scientifico: LEGOUISIA SPECULUM VENERIS
  Nome comune: SPECCHIO DI VENERE
  Famiglia: Campanulaceae
  Fioritura: Maggio-Luglio
  Habitat: presente nei campi di cereali, bordi di sentieri, in aree soleggiate con substrato calcareo. Fino a 1300 m.


Descrizione

cdg-f-specchio-di-venere dis

Pianta erbacea annuale, talvolta leggermente pelosa, alta 20-40 cm, con radice a fittone.

Il fusto che può essere eretto o prostrato, è piuttosto ramoso nella parte superiore.

Le foglie sono oblunghe-spatolate, un poco ruvide. Le superiori debolmente ondulate, sono lunghe 14-30 mm. di colore verde scuro.

L’infiorescenza è formata da pannocchie terminali che portano numerosi fiori sostenuti da corti peduncoli.

Il fiore ha un calice a tubo, composto da 5 sepali lineari acuminati e una corolla campanulata divisa in 5 lobi arrotondati di un bel colore blu-viola brillante, con gola bianca.

Il frutto è una piccola capsula prismatica divisa in tre sezioni contenenti semi minutissimi.

Il curioso nome ”Legouisia” è dedicato al botanico francese Legouz de Gerland, che fondò nel 1773 il giardino botanico dell’ Arquebuse di Digione (con circa 4000 specie di piante). “Speculum Veneris”, invece proviene dal latino e significa Specchio di Venere alludendo alla forma gentile del fiore.

Questa piccola pianta, nonostante sia ancora sporadicamente presente in tutto il territorio italiano, a causa delle culture intensive e l’utilizzo dei diserbanti, è ritenuta una specie in fase di recessione.

Osservata lungo i campi di cereali vicini al fiume Cecina.

 

  cdg-f-specchio-di-venere 002
  cdg-f-specchio-di-venere 003
   
   
   
   

Specchio di Venere -- Legouisia speculum Veneris