• Rocca Sillana

  • Riserva naturale di Monterufoli

  • Riserva naturale di Monterufoli

    Farneta
  • Riserva naturale di Berignone

  • Panorama dalle Balze

    Volterra
  • Querceto

  • Rocca Sillana

  • Castello dei Vescovi

    Riserva naturale di Berignone
  • Camomilla

    Riserva naturale di Berignone
  • Daini

    Riserva naturale di Berignone
  • Daini

    Riserva naturale di Berignone
  • Fiume Cecina

    Riserva naturale di Berignone
  • Orchidee
  • Riserva naturale di Caselli

  • Le Cornate

  • San Michele

  • Torrente Sterza

    Riserva naturale di Caselli
  • Fiume Cecina

    Riserva Naturale di Berignone
cdg-f-millefoglio-agerato   Nome scientifico: ACHILLEA AGERATUM
  Nome comune: MILLEFOGLIO AGERATO
  Famiglia: Asteraceae
  Fioritura: Aprile-Ottobre
  Habitat: incolti argillosi, suoli umidi, margine strade fino a 900 metri. Non è presente nell’Italia del Nord né in Campania, Calabria, Basilicata, Sicilia.


Descrizione

cdg-f-millefoglio-agerato dis

Pianta perenne cespitosa con breve rizoma fusiforme, scuro nella parte esterna, giallo all'interno.

Ha fusti eretti, ramosi o semplici, leggermente pelosi, sono alti fino a 60 cm.

Le foglie sono alterne, spatolate con bordo dentato grossolanamente, leggermente biancastre e riunite in fascetti ascellari, lunghe 3-5 cm. La loro superficie è cosparsa di punteggiature ghiandolari ed emanano un caratteristico odore di canfora, soprattutto se stropicciate.

I fiori sono raggruppati in corimbi molto ricchi formati da fiori gialli di circa 3mm, tutti con brevi ligule che sporgono appena dall’involucro.

Il frutto è un piccolo achenio oblungo e piatto, a punta tronca.

 

La pianta ha proprietà analgesiche, antipiretiche, riconosciute fin dall’antichità. Le foglie, dal particolare sapore piccante-amarognolo, sono ricercate per insaporire insalate e zuppe.

 

Il suo nome scientifico è dedicato a Achille, che secondo la leggenda avrebbe curato, proprio con questa pianta, le ferite dei suoi soldati durante l’assedio di Troia.

Il nome specifico “Ageratum” deriva dalle parole greche “a=senza e géros=vecchiaia” per indicare il lungo periodo di fioritura.

Le sue infiorescenze vengono popolarmente chiamate “Perpetuini” perché sapientemente essiccate sono utilizzate per deliziose composizioni floreali.

                    



  cdg-f-millefoglio-agerato 002
  cdg-f-millefoglio-agerato 003
  cdg-f-millefoglio-agerato 004
  cdg-f-millefoglio-agerato 005
   
   

Millefoglio agerato -- Achillea ageratum