• Rocca Sillana

  • Riserva naturale di Monterufoli

  • Riserva naturale di Monterufoli

    Farneta
  • Riserva naturale di Berignone

  • Panorama dalle Balze

    Volterra
  • Querceto

  • Rocca Sillana

  • Castello dei Vescovi

    Riserva naturale di Berignone
  • Camomilla

    Riserva naturale di Berignone
  • Daini

    Riserva naturale di Berignone
  • Daini

    Riserva naturale di Berignone
  • Fiume Cecina

    Riserva naturale di Berignone
  • Orchidee
  • Riserva naturale di Caselli

  • Le Cornate

  • San Michele

  • Torrente Sterza

    Riserva naturale di Caselli
  • Fiume Cecina

    Riserva Naturale di Berignone
cdg f piantaggine 001   Nome scientifico: PLANTAGO LANCEOLATA
  Nome comune: PIANTAGGINE - ORECCHIE DI LEPRE - LINGUA DI CANE
  Famiglia: Plantaginaceae
  Fioritura: Da marzo a maggio
  Habitat: Molto diffusa in Italia. Cresce nei campi, prati,bordi delle strade. Si adatta a tutti i climi e a tutti i terreni, dalla pianura fino alla collina


Descrizione

cdg-f-piantaggine dis

Pianta officinale erbacea, perenne alta fino a 50cm, con breve rizoma e numerose radichette sottili.

Le sue foglie sono strette, lunghe, dritte, lanceolate, con margine intero o dentato, percorse da cinque evidenti nervature. Talvolta possono essere glabre, talvolta un po' pelose, di colore verde brillante.

L'infiorescenza è una spighetta bianco-verdastra, conica composta da numerosi, piccolissimi fiori, portati su uno stelo che si sviluppa dalla rosetta basale.  Hanno un calice diviso in 4 lobi ovali, con corolla tubolare suddivisa anch'essa in 4, dal cui tubo spuntano gli stami, provvisti di lunghe antere, che si spostano a corona durante il progredire della fioritura.    

Il frutto è una piccola capsula ovale-oblunga, avvolta nel calice persistente, contenente una decina di semini neri rugosi.

Le foglie della Piantaggine, possono essere usate in insalata, oppure gustate cotte come gli spinaci.

Ha proprietà astringenti, depurative, diuretiche, antinfiammatorie e emollienti. Anticamente veniva usata anche per curare le emorroidi. La poltiglia di foglie di Piantaggine, può servire per alleviare tutte le infiammazioni della pelle e delle mucose, per le scottature e per le punture degli insetti.

 

Curiosità del passato: anticamente la Piantaggine, era chiamata "Erba di Marte" ed era considerata magica, per chi apparteneva ai segni zodiacali dell'Ariete e dello Scorpione.

Da analisi effettuate su pollini, trovati nelle torbiere e in sedimenti lacustri, è stato riscontrato che la pianta era già presente 5.000 anni fa.

 

Il suo nome deriva dal latino 'Plantago' che significa 'pianta dei piedi'.

                    



  cdg f piantaggine 002
  cdg f piantaggine 003
  cdg f piantaggine 004
   
   
   

Piantaggine -- Plantago lanceolata