• Rocca Sillana

  • Riserva naturale di Monterufoli

  • Riserva naturale di Monterufoli

    Farneta
  • Riserva naturale di Berignone

  • Panorama dalle Balze

    Volterra
  • Querceto

  • Rocca Sillana

  • Castello dei Vescovi

    Riserva naturale di Berignone
  • Camomilla

    Riserva naturale di Berignone
  • Daini

    Riserva naturale di Berignone
  • Daini

    Riserva naturale di Berignone
  • Fiume Cecina

    Riserva naturale di Berignone
  • Orchidee
  • Riserva naturale di Caselli

  • Le Cornate

  • San Michele

  • Torrente Sterza

    Riserva naturale di Caselli
  • Fiume Cecina

    Riserva Naturale di Berignone

 cerbaiola vivaio 025

 

cerbaiola vivaio 021Da lontano il piccolo borgo di Cerbaiola ci appare come un presepe, adagiato su un rilievo a terrazza che si affaccia sulla vallata dove scorre il Cecina.

Tutt’intorno è un susseguirsi di morbide colline che mostrano all’orizzonte i suggestivi profili di Volterra, Casole d’Elsa e l’immancabile mole della Rocca Sillana.

Da sempre Cerbaiola veniva considerata come una minuscola frazione agricola di Montecastelli, da cui dista circa 4 km ed era abitata in passato da oltre un centinaio di persone, dedite esclusivamente all’agricoltura e all’allevamento.

Alcune documentazioni fanno risalire il piccolo borgo al 1700, anche se si suppone che possa essere sorto sui resti di antiche strutture, già esistenti in epoca medievale.

Intorno alla metà del 1900, complice la ripresa economica del Paese, il borgo si andò pian piano spopolando. Gli abitanti allettati da situazioni lavorative più proficue lasciarono la campagna, per riversarsi nei vicini centri urbani, tanto che intorno al 1960, Cerbaiola appariva quasi completamente disabitata, con le costruzioni in rovina, abbandonate a se stesse e all’incuria del tempo.

Oggi gran parte del borgo è stato oggetto di ristrutturazioni che hanno dato vita a graziosi locali a scopo turistico, pur  rispettando le originali regole architettoniche  delle abitazioni preesistenti e lasciando in evidenza le caratteristiche e i particolari che avevano le strutture contadine di un tempo.  Rimangono ancora visibili gli edifici che accoglievano la piccola scuola elementare pluriclasse, la chiesetta, alcune stalle e il forno per il pane.

Il curioso nome di ‘Cerbaiola’,  che ritroviamo anche in altre località e poderi dei dintorni, sembra derivare da ‘Cerro’, per descrivere una zona circondata da piccole querce.

cerbaiola vivaio 024

cerbaiola vivaio 022
cerbaiola vivaio 023

Cerbaiola