• Rocca Sillana

  • Riserva naturale di Monterufoli

  • Riserva naturale di Monterufoli

    Farneta
  • Riserva naturale di Berignone

  • Panorama dalle Balze

    Volterra
  • Querceto

  • Rocca Sillana

  • Castello dei Vescovi

    Riserva naturale di Berignone
  • Camomilla

    Riserva naturale di Berignone
  • Daini

    Riserva naturale di Berignone
  • Daini

    Riserva naturale di Berignone
  • Fiume Cecina

    Riserva naturale di Berignone
  • Orchidee
  • Riserva naturale di Caselli

  • Le Cornate

  • San Michele

  • Torrente Sterza

    Riserva naturale di Caselli
  • Fiume Cecina

    Riserva Naturale di Berignone

 

parco fiumi appr

29 parco fiumi 081

Il Parco Fiumi è un’area verde situata su un pianoro sul punto più alto del colle volterrano. Entrando dalla sua cancellata, si può accedere tramite un percorso sassoso sul ‘Piano di Castello’, un’interessante area archeologica, che con le sue articolate sovrapposizioni di strutture, documenta la storia della grandiosa Velathri.

Acropoli.  I resti di un’acropoli etrusca conservano tracce di antichi insediamenti umani che risalgono all’età del Bronzo Medio (7°-4°sec a.C.). Era sicuramente il luogo più fortificato di tutta l’area, che accoglieva abitazioni e edifici di culto. Spiccano ancora i basamenti di due edifici a forma di tempio, risalenti dalla fine del III° secolo a metà del I°; uno dei quali ha l’aspetto di un tempio ‘tuscanico’ con podio e colonnato.

29 parco fiumi 080Cisterna augustea . Ancora nell’area del ‘Piano di Castello’, si trova una cisterna romana, che serviva come deposito d’acqua potabile ad uso della popolazione. Ha una forma quadrilatera, lunga oltre 21 metri, larga 14,5 e altra circa 9metri. La volta è sostenuta da pilastri fatti di grosse pietre di panchina e la sua capacità garantiva acqua per un migliaio di persone.

29 parco fiumi 082Fortezza Medicea.  Si trova sul punto più alto del colle e spazia sui panorami stupendi che vanno dalle Alpi Apuane, alla Costa Tirrenica con le sue isole, fino ai profili delle Colline Metallifere. Fu costruita da Lorenzo de’ Medici nel 1475 per scopi militari e come carcere politico, dopo la rovinosa guerra delle allumiere che sottomise Volterra. Ma lo scopo primario era soprattutto quello di controllare la città per impedire e sedare eventuali ribellioni, dopo che la guerra dell’Allume devastò Volterra e la sua storia. L’atto finale fu l’assedio condotto dal Duca di Montefeltro al soldo di Lorenzo il Magnifico che espugnò e mise al sacco la città.

La fortezza si compone di due corpi principali uniti tra loro da una cortina di mura difensive, che congiungono il settore più antico della ‘Rocca Vecchia’, al Mastio. La Rocca, detta anche ‘Femmina’  fu edificata dal Duca di Atene Gualtiero VI° governatore di Firenze nel 1342. Il Mastio o Maschio, fatto costruire dai Medici nel 1475, si trova all’estremità ovest, costituito  da una torre circolare in pietra e una cortina muraria a pianta quadrata,  ai cui angoli sono collocate 4 torri circolari. Per rendere possibile la sua costruzione vennero distrutti due interi quartieri e il Palazzo dei Vescovi. Ancor oggi  la struttura è utilizzata come carcere.

 

TUTTO PARCO FIUMI