BAGNO DI SAN MICHELE 

di Anna e Stefano

 

sm

A pochi km dall'abitato di Montecerboli, nella suggestiva valle scavata dal piccolo torrente di Radicagnoli, nascosto tra le rocce di gabbro, si trova il “Bagno di San Michele” o di “Spartacciano” apprezzato sito termale già conosciuto in età romana, anche se le prime notizie documentate risalgono al 1512, quando era meta di lebbrosi e sofferenti di malattie artritiche e proprio a tale scopo venne ampliato modificando la piccola struttura già esistente. In seguito subì altre modifiche, le ultime ai primi dell'800 ad opera di F.De Larderel conte di Montecerboli. La struttura purtroppo cadde in rovina e in disuso nel XIX secolo. 


E' ancora visibile il rudere della parte residenziale e un originalissimo ponte a campate asimmetriche digradanti che veniva utilizzato per passare dalle stanze degli ospiti direttamente alle vasche termali e alla piscina, situate oltre il torrente. 


Anche le vasche sono ancora visibili e contenenti acqua termale. Queste acque carbonato -solforose, scaturivano da tre distinte sorgenti dalla temperatura variabile da 34° a 51° e avevano virtù terapeutiche per la cura dei dolori, paralisi, piaghe e malattie della pelle.

sm4
sm2sm3
sm1

 

Joomla Templates and Joomla Extensions by ZooTemplate.Com
   

fio fiu

I fiori del fiume

lupo-titolo

Leggi l'articolo


 

LE BACCHE E ALTRI FRUTTI DEL BOSCO

Durante le nostre escursioni autunnali abbiamo notato la grande quantità di frutti presenti in autunno. Abbiamo così deciso di fotografarli e preparare delle semplici schede descrittive.

Clicca QUI 

biancospino-1
   

Calendario Eventi  

Giugno 2017
LunMarMerGioVenSabDom
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930
   

miniere del pavone  

20/05/12 MINIERE DEL PAVONE
vedi le foto
23
   

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Utilizzando il sito, dichiari di accettare l'uso dei cookie.